testata

×

Attenzione

JUser: :_load: non è stato possibile caricare l'utente con ID: 62

Le linee rette e il colore bianco imprimono a questo spazio sobrietà  e leggerezza, sensazione accentuata dalla luce indiretta della parete back light sull’ingresso. In contrasto, i colori scelti per rivestire i divani, i tappeti patchwork, e la libreria di fondo multicolor, modificano totalmente questa percezione e conferiscono all’ambiente allegria e vivacità.

View the embedded image gallery online at:
http://giovannipesce.it/works.html?start=90#sigProId83d9611a6b

In sintonia con la collezione esposta, identificata con l’utilizzo del bottone gioiello, é stato progettato uno stand opulento ma sobrio, elegante ed al tempo stesso contemporaneo. Dicotomia possibile grazie all’utilizzo di carte da parati, tendaggi semitrasparenti, marmo Carrara o nero Marquinia per i piani dei tavolini, lampadari Swarovsky, tappeti in seta. Il tutto è esaltato da un attento e puntuale progetto illuminotecnico.

In linea con la collezione presentata al Salone del Mobile 2008 si è voluto creare un contesto elegante, utilizzando boiserie di velluto a parete, partizioni in vetro fumè, pareti a specchio a tutt’altezza. Di grande impatto la libreria di dimensioni extralarge, mentre il camino con cappa sospesa, è l’assoluto protagonista del salotto centrale. 

Per la Fiera del Levante 2010, lo spazio progettato per l’esposizione delle cucine, è una vera e propria casa. Il legno, elemento principe dei prodotti esposti, viene utilizzato per rivestire pareti a tutt’altezza, alternando, a queste ultime, schermature in cristallo che conferiscono brillantezza e valorizzano gli interni, oltre a creare squarci visivi dai camminamenti esterni.

View the embedded image gallery online at:
http://giovannipesce.it/works.html?start=90#sigProId7b5ef3ec26

Il valore aggiunto dello stand per la Fiera del Levante 2009 è la zona outdoor. Il percorso espositivo chiaro e ben definito guida l’osservatore attraverso le diverse ambientazioni, accompagnandolo, al termine della visita, in giardino: pareti “verdi”, pavimentazioni in legno per esterno, strutture in legno lamellare e coperture traslucide, lo rendono un vero e proprio spazio all’aperto.

La particolarità di questo evento espositivo per la fiera del Levante di Bari del 2008 è la maestosità e nello stesso tempo la leggerezza del contenitore, mirato ad inglobare la corsia dei visitatori affinchè si sentissero già all'interno dello stesso. Prova ufficiale per la presentazione di una nuova linea di arredo bagno, è risultato il punto di svolta per un nuovo corso per la Maiullari Cucine.

View the embedded image gallery online at:
http://giovannipesce.it/works.html?start=90#sigProIdec5e0d3dab

Contenitore ideato e realizzato con un unico obiettivo, quello di apparire quanto più leggero e discreto possibile. Esili pilastri tondi in metallo, poggiano sul pavimento sopraelevato lucido e sorreggono un plafone che sembra sospeso. Il tutto impreziosito da strutture reticolari in ferro che danno tridimensionalità all’ambiente senza limitare la visibilità dei prodotti. Tutto rigorosamente di colore bianco.

Il lusso entra in cucina. Con questo motto si è voluto presentare la nuova collezzione mirata ad un pubblico più attento e sensibile ad una cucina estremamente decorata e dal gusto francese. Il contenitore è un scatola che esalta e caratterizza i modelli esposti.

La facciata in vetro a doppia altezza permette alla luce naturale di invadere gli interni per tutte le ore diurne. I setti in cemento a vista, la pavimentazione in resina industriale, la scala in vetro e acciaio, danno allo showroom una sensazione di neutralità tale da ospitare, senza compromessi, le mutevoli composizioni.

View the embedded image gallery online at:
http://giovannipesce.it/works.html?start=90#sigProIdb5809e72df

In questo spazio, ubicato nel centro di Milano, la cucina esposta porta con sé i capisaldi della Maiullari Cucine: tradizione e innovazione. Un progetto sartoriale con isola di lavoro in legno di acacia termocotta e piano in acciaio con piano cottura e lavelli integrati a filo. Inusuale la finitura in acciaio stropicciato della grande parete attrezzata.

Il progetto architettonico dello showroom si contraddistingue per la riuscita composizione delle facciate, con pareti cieche e superfici vetrate che si sovrappongono e si alternano con gradevole equilibrio. La grande vetrata-vetrina garantisce all’esposizione, luce naturale di giorno e ottima visibilità dei prodotti di sera, mentre i confini tra esterno e interno si annullano grazie al rivestimento in pietra del corpo uffici che si estende all’interno.

L’idea di creare uno spazio aperto e fluido, ha dato vita ad un percorso espositivo chiaro e semplice caratterizzato da un perfetto equilibrio tra le zone di percorso e le diversi aree merceologiche. Il pavimento in cemento grigio, le pareti e i soffitti di colore bianco, hanno l’intento di ottenere un involucro neutro, pulito, essenziale, un contenitore in cui il prodotto è l’unico protagonista dello showroom. La trasparenza del cristallo e la lucentezza dell’acciaio, invece, subentrano per donare, un’impronta moderna e convincente.

Ricchezza e sontuosità sono le sensazioni che si provano entrando in questa caffetteria del capoluogo pugliese. Pavimenti in marmo, mobili in eleganti legni combinati a superfici in vetro e dettagli in ottone lucido e anticato, danno vita ad un ambiente in cui bere il caffè è un vero piacere. Decisamente scenografico il bancone all’ingresso e le centinaia di canne in ottone che piovono luminose dal soffitto.

Le linee progettuali ed i materiali utilizzati conferiscono un’atmosfera soave e gradevole  a questo negozio destinato alla vendita di prodotti da forno. I banchi, gli scaffali, le boiserie e le pareti attrezzate, impreziositi da dettagli classici, sono inseriti in un contesto dominato dalle capriate in legno sul soffitto a falde inclinate. Tocco chic con lampadari e specchi baroccheggianti.

View the embedded image gallery online at:
http://giovannipesce.it/works.html?start=90#sigProId148193d6e9

Lo store, dedicato all’abbigliamento per bambino, è contraddistinto dalla sequenza di scaffali di disegno classico, semincassati e retroilluminati a led. Il bianco degli arredi, dei soffitti e delle pareti, viene abbracciato da una brillante palette di colori utilizzata sui tendaggi, sulle poltrone e sulle lampade a sospensione, realizzate su disegno. Domina la scena il maxi bancone in massello di rovere spazzolato.

Pagina 7 di 8