testata

Devo, ristorante – pizzeria, nasce subito a ridosso del nucleo urbano storico di Altamura, al piano terra di un edificio residenziale di nuova generazione, costruito secondo i principi dell’architettura ecosostenibile.
E’ delimitato da grandi vetrate che si affacciano su viale Martiri e che stabiliscono un dialogo continuo tra interno ed esterno .
L’interno ha un look pulito ed essenziale nelle trame e nelle forme, concepito principalmente secondo le caratteristiche degli ambienti di tipo nordico: materiali naturali, colori chiari e un richiamo alla natura dato dalle sfumature di verde della carta da parati. Tutti gli arredi, dal banco di ingresso, alle scaffalature, alla boiserie e i tavoli, sono in betulla naturale e presentano linee semplici che coniugano funzionalità e design. Le pareti sono decorate da una boiserie – frame realizzata con carta da parati e pannelli imbottiti in cotone, che rendono l’ambiente accogliente e ovattato. Al verde che domina pareti e soffitti si affiancano colori caldi come il rosso delle sedute e dei runners sui tavoli. Tutti gli arredi sono stati rigorosamente realizzati su disegno da artigiani locali. L’illuminazione è affidata a faretti puntuali accostati a lampade decorative in rattan intrecciato che rendono l’ambiente quasi domestico.

Il bar pasticceria Nuova Sorrento, ad Altamura, si ripropone con una “pelle” nuova, sobria ed elegante, che crea una continuità ed un legame tra spazio esterno ed interno. Il progetto di restyling si è concentrato soprattutto sulle superfici di pareti e arredi esistenti, trattate in gran parte con toni bianco latte e decori pizzo a rilievo, realizzati a mano, che si evidenziano sotto l’effetto della luce. Al candore del bianco latte si affianca la lucentezza del rame della scaffalatura a tutta parete e delle strutture di sedie e tavolini. L’ampio coffee garden esterno invece è stato rivestito con carta da parati con un forte richiamo al verde e ad un ambiente naturale dove gustare un buon caffè, in pieno relax, soprattutto nel periodo estivo.

Il Vecchio Ponte pizzeria, ad Altamura, ritrova un’immagine nuova, fresca, e di tendenza, attraverso un  progetto di relooking che nasce per rinnovare gli spazi e renderli più accoglienti e funzionali. Il verde smeraldo delle pareti, la carta da parati e un’ampia boiserie dal gusto industriale, dominano lo spazio e creano un’atmosfera piacevole e rilassante. A questi toni si accostano il rovere nodato e il ferro nero, degli arredi. Grande importanza è stata data al banco all’ingresso, con una lunghezza di 6 m che segna il percorso verso le sale ristoro. Non meno importante è l’attenzione posta per il comfort acustico degli ambienti, attraverso un preliminare studio dell’acustica del locale e un successivo intervento di insonorizzazione integrato a soffitto. Il progetto ha riguardato anche il disegno di tutti gli arredi, compresi i tavoli, le panche e le lampade.

L'equilibrio tra pieni e vuoti definisce lo spazio di questo ambiente espositivo, disegnato per il salone del mobile 2017 di Milano. Alle parti piene, decorate con carta da parati, si contrappongono esili strutture in ferro, verniciato oro, costituite da una trama geometrica molto trasparente e leggera, che colpita dalla luce produce gradevoli vibrazioni. Gli stessi materiali e lo stesso segno grafico si ritrovano nei complementi d’arredo come i tavolini, il separè corner e gli oggetti decorativi.

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2017

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2017

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2017

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2017

Produzione Wall&Decò

La palestra Jump, situata ad Altamura, si ripropone con un nuovo mood: ferro grezzo, lamiera forata e legno naturale si combinano per dar vita ad atmosfere metropolitane ed industriali. Lo spazio è concepito in maniera libera, privo di partizioni in muratura e porte, suddiviso semplicemente da pannelli in legno naturale traforati con grafiche a tema.  Attraverso una scala in ferro grezzo, delimitata da pannelli in lamiera forata, si accede al piano interrato dove si sviluppa il box crossfit dallo stile americano, con pareti e soffitti in cemento grezzo, pavimento in gomma nera e impianti a vista. Le superfici scure e l’illuminazione essenziale creano un involucro avvolgente che dona concentrazione, comfort e relax a chi effettua gli esercizi ginnici.

Situato ad Altamura, a ridosso delle mura megalitiche della città, Cibarte è una location dove cibo e arte si esprimono in un unico e nuovo linguaggio.  Il protagonista dell’ambiente è la decorazione che trova la massima espressione in un ampio controsoffitto rivestito con una carta da parati realizzata su disegno, di forte impatto emotivo.  La stessa grafica è stata adottata sulla parete e sui tavolini della zona lounge, corredata da comode  poltrone in velluto verde che rendendo l’ambiente giovane,di tendenza e conviviale per la degustazione di un ottimo bicchiere di vino.  Il metallo in finitura oro di mensole,  scaffali ed elementi decorativi si contrappone cromaticamente alle superfici materiche delle pareti rivestite in rovere nodato silver e del parquet in rovere cerato.

Tutti gli arredi, dai tavoli, alle panche, alle poltrone, al mobile bar, agli elementi decorativi, alle lampade, sono stati rigorosamente realizzati su disegno da artigiani locali.

L’illuminazione è affidata a faretti ad incasso in finitura oro, e tagli di luce a led che, con toni caldi, donano all’ambiente un’atmosfera rilassante.

Nuova location per il ristorante Calvi, che assume una nuova veste attuale ed accogliente.
Il design ricercato e raffinato si esprime in ognuno degli elementi che compongono l'arredo, dalle panche a muro ai tavoli, dal bancone del bar al mobile passavivande, dalle lampade alle carte da parati, il tutto realizzato su disegno. L'imponente cucina a vista è separata dalla sala da una grande vetrata con struttura in ferro e pannelli in vetro cannettato, mentre il legno di olmo è stato scelto per la realizzazione dei tavoli, delle panche, delle pareti attrezzate, dei mobili contenitori.
Il progetto illuminotecnico, infine, ha previsto l'utilizzo di piccoli e puntuali faretti ad incasso creando in gioco di luci e ombre che esaltano e definiscono le zone del convivio. 

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2016

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2016

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2016

Produzione Wall&Decò

Carta da parati disegnata da Giovanni Pesce, presentata a MAISON & OBJET 2016

Produzione Wall&Decò